Malti per birra

Griglia
sort-descending
Malto Coopers Mexican
21,29 €
Malto Coopers Australian Pale Ale
22,99 €
Coopers malto Dark Ale kg.1,7
20,79 €
malto per birra Real Ale
21,45 €
Draught malto Coopers
20,79 €
Malto Coopers Stout kg.1,7
20,79 €
Malto Lager Coopers
21,45 €

7 elementi

I malti per produrre la birra

I malti per birra

Che cosa sono i malti per birra?

I malti per birra sono cereali, di solito orzo ma anche frumento, segale o avena, che vengono fatti germogliare e poi tostati per produrre i malti. I malti sono uno degli ingredienti fondamentali nella produzione della birra, in quanto forniscono gli zuccheri fermentabili che vengono utilizzati dai lieviti per produrre l'alcol durante la fermentazione.

I malti forniscono anche il carattere aromatizzante e il colore della birra. La scelta del tipo di malto utilizzato può avere un forte impatto sul sapore finale della birra.

Come si ottengono i malti?

Il malto, derivato dalla lavorazione dei cereali (soprattutto dell'orzo) è l'ingrediente fondamentale della birra. Per ottenere il malto i cereali vengono fatti germogliare ed essiccati. A seconda della temperatura e del tempo di essiccazione si possono produrre diversi tipi di malto con colore ed aroma diversi che daranno poi origine ai diversi tipi di birra.

Il processo di produzione del malto è quindi composto dalle seguenti fasi:

  1. Ammollo: i cereali vengono immersi in acqua per circa 24-48 ore per iniziare il processo di germinazione.
  2. Germogliazione: i cereali ammollati vengono spostati su una piattaforma di germinazione e mantenuti ad una temperatura controllata e con umidità costante. Durante questa fase, i cereali iniziano a germogliare, e si formano gli enzimi necessari per la successiva fase.

  3. Asciugatura: quando i germogli hanno raggiunto la lunghezza desiderata, i cereali vengono essiccati in un forno o essiccatoio. La temperatura e la durata dell'essiccazione possono variare a seconda del tipo di malto che si sta producendo.

  4. Tostatura: alcuni tipi di malti subiscono una tostatura per conferire loro un carattere specifico. La tostatura può variare dalla leggera alla forte e determina il colore e il sapore del malto.

  5. Sgranatura: i malti vengono quindi sgranati per rimuovere i germogli e le impurità.

Il processo di produzione del malto è fondamentale per la produzione della birra di alta qualità. La scelta del tipo di malto e il controllo delle fasi di produzione sono importanti per ottenere il profilo di gusto e aroma desiderato nella birra finale.

Come scegliere un buon malto?

La scelta del malto dipende dal tipo di birra che si intende produrre e dal profilo di gusto e aroma che si vuole ottenere.

Alcuni fattori da considerare nella scelta del malto sono:

  • Colore

I malti più tostati producono birre più scure, mentre i malti meno tostati producono birre più chiare.

  • Aroma e sapore

Ogni tipo di malto ha un profilo di gusto e aroma unico, che può variare da biscottato e caramellato a tostato e cioccolatoso. È importante scegliere il malto che meglio si adatta al profilo di gusto e aroma della birra che si sta cercando di produrre.

  • Potere di diastatico

Questo è un indice della capacità del malto di trasformare gli amidi in zuccheri fermentabili. È importante scegliere un malto con un potere di diastatico adeguato per la ricetta della birra che si sta producendo.

Search engine powered by ElasticSuite